Rosso Carne Street Food stupisce con le tartare nel panino

Venerdì sera. Decido di andare a cena fuori, ma non scelgo dove, “tanto”, penso, “vado in centro, è pieno di posti in cui mangiare”. Già, ma è venerdì, e tante altre persone hanno avuto la mia stessa idea, strano eh? Così mi ritrovo a vagare per i vicoli di Genova senza meta e con lo stomaco che borbotta sempre di più. Poi, come illuminato da una luce divina, mi appare Rosso Carne e sul menù esposto fuori leggo “salsiccia cruda”; i miei occhi diventano due cuoricini pulsanti e la salivazione aumenta.

Questo ristorante di via di Ravecca offre un menù di carne selezionata, per la maggior parte prodotta a Genova, e fa del km zero il suo punto forte. Tutto molto bello. E infatti non c’è posto. Mi si spezza il cuore e mesta mesta continuo il mio pellegrinaggio. Poco più avanti (via di Ravecca 43r) trovo un altro Rosso Carne, mai visto prima, e non capisco bene se la fame stia prendendo il sopravvento facendomi avere un’allucinazione o se sia vero. Leggendo meglio capisco che è tutto reale e che si tratta di Rosso Carne Street Food, cioè la carne di Rosso Carne messa in un panino.

Rosso Carne Street Food menù
Il menù

La rosetta è la regina di Rosso Carne Street Food

Ora voi direte “ok, carino, ma è il solito hamburger“. No. I panini non sono i classici da hamburger, morbidi e con il sesamo sopra. Sono rosette, croccanti e preparate nello storico panificio Patrone di via di Ravecca. L’accurata selezione dei prodotti e la “genovesità” si ritrovano anche in questo “distaccamento” di Rosso Carne.

Rosso Carne Street Food
La rosetta, regina di Rosso Carne Street Food

Le tarta-rosette

L’elemento del menù che mi ha fatto decidere di provare Rosso Carne Street Food è stato la presenza delle tartare. Certo, inizialmente ho frainteso e non pensavo che anche quelle fossero nel panino quindi sono entrata e ne ho ordinate tre (ero con un amico, così, per precisare che mangio tanto, ma non così tanto) e la ragazza al banco, giustamente perplessa da tale voracità, ci ha avvisati che avevamo ordinato ben tre panini.

Credo che il panino con la tartare sia una novità, personalmente non li ho trovati in nessun altro locale e questo mi ha incuriosito molto, così ne abbiamo ordinati due. Non è stato facile scegliere quale delle tre escludere ma alla fine abbiamo optato per:

  • tarta-tropea: carne cruda, insalata, cipolla di tropea caramellata;
  • tarta-traccia: carne cruda, insalata, pomodoro, stracciatella, pesto di olive taggiasche.
Tarta-rosette Rosso Carne Street Food
Le Tarta-rosette

Inutile dire che siamo rimasti molto soddisfatti. I panini sono più piccoli dei classici hamburger ma il pane secondo me è più sostanzioso e si sente che è di qualità. Il gusto è delicato, sia per la presenza della tartare, sia perché non ci sono salse (anche se si possono aggiungere).

È difficile provare a descrivere le sensazioni che si provano assaggiando questi panini: la croccantezza della rosetta crea un piacevolissimo contrasto con la morbidezza della carne, che sembra letteralmente sciogliersi in bocca, e dal primo morso viene automatico chiudere gli occhi e commentare con un eloquentissimo “mmmm” (provare per credere).

Tarta-tropea Rosso Carne Street Food
La Tarta-tropea

La tarta-rosetta con la cipolla di tropea ha uno slancio in più, è più saporito, ma allo stesso tempo si sente meno il gusto della carne. Quella con la stracciatella ha un sapore più leggero, gli ingredienti si amalgamano bene, ad esclusione del pesto di olive che quasi non si sente, e non c’è un ingrediente che prevale sugli altri, quindi il gusto della carne emerge più chiaramente.

Forse è superfluo dirlo, ma tornerò di sicuro ad assaggiare la terza tarta-rosetta, ancora più genovese, già dal nome: tarta-pesto, con carne cruda, pesto (di produzione propria), insalata, pinoli e petali di grana.

Ottimo rapporto qualità-prezzo

Altra nota positiva, oltre al già decantato sapore, è il prezzo. Ogni panino con la tartare costa 5,50 euro, considerando che si tratta di carne di ottima qualità (solo di mucca cabannina, razza tipica dell’Appennino ligure) e a km zero mi sembra un prezzo decisamente onesto.

Rosso Carne Street Food è una novità

Solo dopo che abbiamo ordinato i panini mi sono accorta di un piccolo particolare: non ero io a non avere mai visto questo locale, in realtà è nuovissimo. Inaugurato il 15 maggio. Quindi sono molto contenta di potergli fare un po’ di pubblicità, nel mio piccolo.

No alla plastica mono-uso

Ho apprezzato tanto anche la scelta ecologista di non usare plastica mono-uso. È arrivato il momento di dare l’esempio e che ognuno di noi faccia la sua parte per provare ad arginare questa invasione di plastica, quindi bravissimi!

Rosso Carne Street Food
Da Rosso Carne Street Food non si usa plastica monouso

Un pensiero su “Rosso Carne Street Food stupisce con le tartare nel panino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...